USER PASSWORD
Testo
 

  CALENDARIO
OTT 2019
L
M
M
G
V
S
D
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031
EVENTI SIM&VR
HOME PAGE
INFO GENERALI
 Benvenuto
 Chi Mimos
 Un po' di Storia
 Statuto
 Regolamento
 Consiglio Direttivo
 Per Associarsi
LAVORI IN CORSO
 Spring School 2019
 MIMOS Simulation Day 2019
 Salento AVR 2019
 SimulTech 2019
 BIC 19
ARTICOLI e NEWS
 2003
 2002
 2004
 2006
 2007
 2008
 2009
 2010
 2011
 2012
 2013
 2014
 2015
 2016
 2017
 2018
CONVEGNI MIMOS
 2001 Annuale
 2002 Annuale
 2003 Annuale
 2004 Annuale
 2005 Annuale
 2006 Annuale
 2006 HLA
 2007 Annuale
 2008 Convegni
 2009 Convegni
 2010 Convegni
 2011 Convegni
 2012 Convegni
 2012 Il Decennale
 2014 Convegni
 2013 Convegni
 2015 Convegni
 2016 Convegni
 2017 Convegni
 2018 Convegni
EVENTI SIM&VR
 2006
 2007
 2009
 2008
 2010
 2011
 2012
 2013
 2014
 2015
 2017
 2016
 2018
 2019
Pubblicazioni
 Pubblicazioni 2009
 Atti pubblicati 2011
PREMIO MIMOS
 2004
 2005
 2006
 2009
 2011
 2013
 2016
 2018
TESI E RICERCHE
 2003
 2007
 2008
 2009
CORPORATE CORNER
 Le Aziende di MIMOS
CONTATTI
 E-mail
 Pubblica con noi
 Segnala chi fa 3D!
ENGLISH NEWSLETTER
 2014
 2015
NEWSLETTER
 2007
 2008
 2009
 2010
 2011
 2012
 2013
 2014
 2015
 2016
AFFILIATI & PARTNER
CONTENUTI
MEDIA GALLERY
MIMOS, le origini, la storia

Nel corso del 1999 un piccolo gruppo di operatori italiani del settore "simulazione" si incontrò informalmente a Torino, presso Alenia Aeronautica, e convenne sull'opportunità di sviluppare la conoscenza reciproca, la diffusione di informazioni e lo scambio di esperienze fra quanti, su scala nazionale, fossero interessati alla cooperazione nell'ambito della simulazione applicata.

Il 3 maggio 2000 si tenne, presso il Nuovo Campus dell'Università' di Genova, una seconda giornata di incontro sponsorizzata dal DIP (Dipartimento Ingegneria della Produzione) Università degli Studi di Genova. Al meeting intervennero rappresentanti di associazioni, organizzazioni internazionali, industrie, enti governativi e del mondo accademico. Il nutrito numero di partecipanti ed il successo riscosso suggerirono di proseguire nell'iniziativa perseguendo, fra l'altro, un perfezionamento nella definizione delle sue finalità.

L'attualità e l'interesse per la tematica simulazione in Italia vennero, tra l'altro, confermati nel corso del convegno "Virtuality 2000", organizzato a Torino in ottobre dal Virtual Reality & Multi Media Park e, successivamente, nel corso del workshop internazionale "Virtual prototyping in ship design" organizzato dal CETENA a Genova.

Il 13 marzo 2001, per iniziativa di Alenia Aeronautica con la collaborazione del DIP dell'Università di Genova, si svolse a Torino, negli stabilimenti della stessa Alenia,

il 3° Workshop italiano sulla Simulazione.

A questa terza edizione intervennero circa ottanta operatori del settore, provenienti da tutta Italia, appartenenti ad Università, Centri di ricerca, Enti governativi in rappresentanza di tutte le Forze Armate ed organismi industriali di vari settori. Questi ultimi si estendevano dal settore aeronautico e spaziale a quello automobilistico, da quello navale a quello della grande distribuzione.

Dopo l'introduzione e gli interventi di numerosi oratori la parte conclusiva dei lavori si concentrò sulla discussione circa l'opportunità di rendere sistematico e più incisivo questo tipo di incontri, costituendo una vera e propria Associazione fra gli operatori ed utenti italiani del settore volta a promuovere in Italia il dialogo fra tutti gli operatori stessi favorendo lo scambio di informazioni, la promozione di attività di ricerca ed universitarie, la collaborazione industriale, l'individuazione di esigenze formative specifiche e l'armonizzazione dei requisiti degli utenti.
Si convenne sul fatto che, in tale contesto, almeno inizialmente, il termine "simulazione" dovesse essere inteso nell'accezione più ampia includendo, oltre al tradizionale e più conosciuto ambito dei simulatori di volo e di guida, l'intero settore in forte sviluppo della cosiddetta realtà virtuale, del "Synthetic Environment", della modellazione di fenomeni e di ambienti virtuali i più disparati.
Fu quindi costituito un comitato promotore con l'impegno di preparare lo statuto e l'architettura della costituenda associazione da presentare in ottobre in occasione del convegno Virtuality 2001 a Torino.
La giornata concluse con la visita alle facilities di simulazione di Alenia Aeronautica, in particolare ai nuovi simulatori del C-27 J e dell'Eurofighter "Typhoon", con l'appuntamento a "Virtuality 2001", nell'ottobre 2001 a Torino.

29 ottobre 2001: Nasce informalmente MIMOS
Movimento Italiano MOdellazione & Simulazione


In occasione del Simposio Tecnico Scientifico su Simulazione e Tecnologie di Realtà Virtuale, che si tenne a Torino dal 29 al 31 ottobre nell'ambito di Virtuality 2001, fu presentata informalmente la nuova Associazione MIMOS (Movimento Italiano MOdelling & Simulation). La discussione che seguì alla presentazione da parte del Comitato promotore riscosse l'approvazione corale dei presenti, a conferma di quanto già ampiamente emerso dall' analisi dei questionari a suo tempo circolati nell'ambiente. Pertanto, sebbene la formalizzazione ed il riconoscimento dell' associazione richiedessero ancora del tempo anche per ragioni procedurali, MIMOS fu da allora ritenuta di fatto costituita facendo riferimento alle seguenti

Finalità dell'Associazione:

  • Promuovere la diffusione di una cultura della simulazione in Italia, mettendo in comune fra gli associati le esperienze e le conoscenze disponibili e favorendo, nel contempo, lo sviluppo di una adeguata sensibilità sui vantaggi potenzialmente derivanti dall'impiego delle tecnologie connesse
  • Diffondere armonicamente e capillarmente l'informazione su scala nazionale, anche attraverso la promozione di eventi mirati; porsi, ove possibile, come interlocutore nei confronti di ambienti internazionali affini.
  • Favorire lo scambio di esperienze e di competenze fra gli interessati ad un determinato settore; incoraggiare il trasferimento di competenze fra settori diversi, l'individuazione di aree di interesse prevalente e lo sviluppo di iniziative di partnership.
  • Favorire un più efficace dialogo fra Università e Industria sulle tematiche in oggetto, incoraggiando e promuovendo iniziative comuni; supportare gli ambienti universitari nell'identificazione di esigenze formative e di ricerca prioritarie per il settore.
  • Favorire un più ampio coinvolgimento delle istituzioni civili e militari nelle iniziative nazionali sulla simulazione, anche allo scopo di ricavarne indirizzi non impegnativi ma utili per lo sviluppo di applicazioni atte a soddisfarne requisiti futuri.
  • Evolvere come centro riconosciuto di competenza e collaborare con gli enti nazionali e internazionali preposti alla standardizzazione e alla certificazione di metodologie, criteri e strumenti di simulazione tenendo anche in debita considerazione il sistema qualità.

Il Comitato Promotore di MIMOS era composto dai Soci fondatori, rappresentanti dell'Industria, dell'Università e di Centri di ricerca (Alenia Aeronautica, Centro Ricerche FIAT, Cetena-Fincantieri, Datamat Ingegneria dei Sistemi, Euclida Logistica Ipercoop, No Real, Politecnico di Torino, S.I.A. Società Italiana Avionica, Università di Genova). Sostenuto anche da osservatori esterni dell'ambiente governativo, il comitato ha quindi operato nella definizione delle modalità operative e del regolamento associativo.

La definitiva formalizzazione

Il 5 marzo 2002, presso Alenia Aeronautica, ad un anno di distanza dalla prima proposta di istituire l' iniziativa, MIMOS vede la definitiva formalizzazione con la sottoscrizione dell'atto costitutivo e l'elezione delle cariche sociali.

 

Il primo consiglio direttivo
MIMOS Movimento Italiano Modellazione e Simulazione - Associazione culturale senza scopo di lucro - Corso Marche 41 10146 Torino - CF 97623370018