USER PASSWORD
Testo
 

  CALENDARIO
SET 2021
L
M
M
G
V
S
D
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930
EVENTI SIM&VR
HOME PAGE
INFO GENERALI
 Benvenuto
 Chi è Mimos
 Un po' di Storia
 Statuto
 Regolamento
 Consiglio Direttivo
 Per Associarsi
LAVORI IN CORSO
 Spring School 2019
 MIMOS Simulation Day 2019
 Salento AVR 2019
 SimulTech 2019
 BIC 19
ARTICOLI e NEWS
 2003
 2002
 2004
 2006
 2007
 2008
 2009
 2010
 2011
 2012
 2013
 2014
 2015
 2016
 2017
 2018
CONVEGNI MIMOS
 2001 Annuale
 2002 Annuale
 2003 Annuale
 2004 Annuale
 2005 Annuale
 2006 Annuale
 2006 HLA
 2007 Annuale
 2008 Convegni
 2009 Convegni
 2010 Convegni
 2011 Convegni
 2012 Convegni
 2012 Il Decennale
 2014 Convegni
 2013 Convegni
 2015 Convegni
 2016 Convegni
 2017 Convegni
 2018 Convegni
EVENTI SIM&VR
 2006
 2007
 2009
 2008
 2010
 2011
 2012
 2013
 2014
 2015
 2017
 2016
 2018
 2019
Pubblicazioni
 Pubblicazioni 2009
 Atti pubblicati 2011
PREMIO MIMOS
 2004
 2005
 2006
 2009
 2011
 2013
 2016
 2018
TESI E RICERCHE
 2003
 2007
 2008
 2009
CORPORATE CORNER
 Le Aziende di MIMOS
CONTATTI
 E-mail
 Pubblica con noi
 Segnala chi fa 3D!
ENGLISH NEWSLETTER
 2014
 2015
NEWSLETTER
 2007
 2008
 2009
 2010
 2011
 2012
 2013
 2014
 2015
 2016
AFFILIATI & PARTNER
CONTENUTI
MEDIA GALLERY
Autore: F. Vio   —  D’Appolonia

Autore: G. Righetti   —  D’Appolonia

Autore: G. Valfrè   —  D’Appolonia

La movimentazione di merci e carri ferroviari all’interno di un centro intermodale innovativo
Abstract:

La progettazione di nuove tecnologie nel settore ferroviario e nel settore della movimentazione della merce richiede l’utilizzo della simulazione quale strumento di valutazione, apprendimento, analisi ed ottimizzazione.

Questo principio è stato applicato nella progettazione di un terminale intermodale innovativo (del tipo ferro-gomma), dove si utilizzano nuove tecnologie di trasbordo e nuovi schemi di movimentazione interna.

Il simulatore realizzato riproduce il comportamento complessivo del terminale, dall’arrivo dei mezzi alla loro partenza (per es. tempi operativi, attese, code) comprendendo anche tutte le altre attività tipiche di un centro intermodale (per es. gestione del magazzino, attività di amministrazione), focalizzandosi però sulle operazioni di scomposizione e/o composizione dei treni e sulle operazioni di scarico e/o carico delle merci dai mezzi stradali e ferroviari.

Per facilitare la comprensione del funzionamento di questa nuova tipologia di terminale, il simulatore è dotato di un’interfaccia grafica esplicativa, che rappresenta la planimetria del terminale, sulla quale sono rappresentate le operazioni di movimentazione delle merci e dei mezzi di trasporto. Infatti è possibile osservare le attività di traslo-elevazione delle merci (“da a” mezzi gommati e/o “da a” carri ferroviari) e le operazioni di trasbordo dei carri ferroviari (incluse le movimentazioni delle motrici).

Il simulatore è stato implementato utilizzando il linguaggio di programmazione Java, e poggia su una base dati per la raccolta dei parametri di input e dei dati output. Il sistema è completamente parametrizzabile infatti è possibile definire, per es., la planimetria del terminale, i dati operativi, le caratteriste delle unità di stoccaggio, le politiche di gestione.

L’uso del simulatore consente quindi l’ottimizzazione della gestione del magazzino (considerando per es. la destinazione della merce, i metodi LIFO/FIFO, l’occupazione del magazzino), della movimentazione della merce (considerando per es. l’attività del traslo-elevatore, l’occupazione del magazzino), della scomposizione e composizione dei treni (per es. considerando l’attività del trasbordatore, l’occupazione dei binari).

La progettazione di nuove tecnologie nel settore ferroviario e nel settore della movimentazione della merce richiede l’utilizzo della simulazione quale strumento di valutazione, apprendimento, analisi ed ottimizzazione.

Questo principio è stato applicato nella progettazione di un terminale intermodale innovativo (del tipo ferro-gomma), dove si utilizzano nuove tecnologie di trasbordo e nuovi schemi di movimentazione interna.

Il simulatore realizzato riproduce il comportamento complessivo del terminale, dall’arrivo dei mezzi alla loro partenza (per es. tempi operativi, attese, code) comprendendo anche tutte le altre attività tipiche di un centro intermodale (per es. gestione del magazzino, attività di amministrazione), focalizzandosi però sulle operazioni di scomposizione e/o composizione dei treni e sulle operazioni di scarico e/o carico delle merci dai mezzi stradali e ferroviari.

Per facilitare la comprensione del funzionamento di questa nuova tipologia di terminale, il simulatore è dotato di un’interfaccia grafica esplicativa, che rappresenta la planimetria del terminale, sulla quale sono rappresentate le operazioni di movimentazione delle merci e dei mezzi di trasporto. Infatti è possibile osservare le attività di traslo-elevazione delle merci (“da a” mezzi gommati e/o “da a” carri ferroviari) e le operazioni di trasbordo dei carri ferroviari (incluse le movimentazioni delle motrici).

Il simulatore è stato implementato utilizzando il linguaggio di programmazione Java, e poggia su una base dati per la raccolta dei parametri di input e dei dati output. Il sistema è completamente parametrizzabile infatti è possibile definire, per es., la planimetria del terminale, i dati operativi, le caratteriste delle unità di stoccaggio, le politiche di gestione.

L’uso del simulatore consente quindi l’ottimizzazione della gestione del magazzino (considerando per es. la destinazione della merce, i metodi LIFO/FIFO, l’occupazione del magazzino), della movimentazione della merce (considerando per es. l’attività del traslo-elevatore, l’occupazione del magazzino), della scomposizione e composizione dei treni (per es. considerando l’attività del trasbordatore, l’occupazione dei binari).

 

MIMOS Movimento Italiano Modellazione e Simulazione - Associazione culturale senza scopo di lucro - Corso Marche 41 – 10146 Torino - CF 97623370018