USER PASSWORD
Testo
 

  CALENDARIO
GEN 2020
L
M
M
G
V
S
D
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031
EVENTI SIM&VR
HOME PAGE
INFO GENERALI
 Benvenuto
 Chi è Mimos
 Un po' di Storia
 Statuto
 Regolamento
 Consiglio Direttivo
 Per Associarsi
LAVORI IN CORSO
 Spring School 2019
 MIMOS Simulation Day 2019
 Salento AVR 2019
 SimulTech 2019
 BIC 19
ARTICOLI e NEWS
 2003
 2002
 2004
 2006
 2007
 2008
 2009
 2010
 2011
 2012
 2013
 2014
 2015
 2016
 2017
 2018
CONVEGNI MIMOS
 2001 Annuale
 2002 Annuale
 2003 Annuale
 2004 Annuale
 2005 Annuale
 2006 Annuale
 2006 HLA
 2007 Annuale
 2008 Convegni
 2009 Convegni
 2010 Convegni
 2011 Convegni
 2012 Convegni
 2012 Il Decennale
 2014 Convegni
 2013 Convegni
 2015 Convegni
 2016 Convegni
 2017 Convegni
 2018 Convegni
EVENTI SIM&VR
 2006
 2007
 2009
 2008
 2010
 2011
 2012
 2013
 2014
 2015
 2017
 2016
 2018
 2019
Pubblicazioni
 Pubblicazioni 2009
 Atti pubblicati 2011
PREMIO MIMOS
 2004
 2005
 2006
 2009
 2011
 2013
 2016
 2018
TESI E RICERCHE
 2003
 2007
 2008
 2009
CORPORATE CORNER
 Le Aziende di MIMOS
CONTATTI
 E-mail
 Pubblica con noi
 Segnala chi fa 3D!
ENGLISH NEWSLETTER
 2014
 2015
NEWSLETTER
 2007
 2008
 2009
 2010
 2011
 2012
 2013
 2014
 2015
 2016
AFFILIATI & PARTNER
CONTENUTI
MEDIA GALLERY
Scuola “Simulazione e Medicina” - Visualizzazione 3D, Realtà Virtuale e Robotica in Medicina e Chirurgia



Scuola "Simulazione e Medicina" - Visualizzazione 3D, Realtà Virtuale e Robotica in Medicina e Chirurgia
15-16-17 Ottobre 2015 presso il Laboratorio Diffuso di Ricerca inErdisciplinare Applicata alla Medicina (DREAM) - Ospedale V. Fazzi, Lecce.

Registrati su: http://www.avrlab.it/simulazione-e-medicina
o invia una mail a simulazione&medicina@unisalento.it

Negli ultimi anni i progressi nell’ingegneria e nelle tecnologie informatiche hanno permesso di sviluppare modelli di simulazione sempre più dettagliati e realistici che, grazie all’interazione con le scienze mediche stanno contribuendo a migliorare in modo significativo la pratica medica e la gestione della salute. In particolare, le innovazioni tecnologiche forniscono in medicina e chirurgia nuovi strumenti per la diagnosi, la pianificazione chirurgica preoperatoria, la fase intraoperativa e il training permettendo ai chirurghi di praticare le procedure su pazienti virtuali che sono repliche realistiche di pazienti reali.
Una nuova forma di educazione medica è diventata possibile realizzando dalle immagini mediche del paziente realistici modelli 3D degli organi al fine di ottenere una sorta di clone digitale del paziente reale e sperimentare vari scenari chirurgici senza che questi corra alcun rischio. I progressi nella tecnologia della realtà aumentata, grazie alla fusione in tempo reale di contenuti digitali generati dal computer con la scena reale, stanno rendendo possibile lo sviluppo di sistemi in grado di aiutare i chirurghi nella pratica operatoria portando i vantaggi della visualizzazione degli organi tipica della chirurgia open anche nella chirurgia minimamente invasiva.
La miniaturizzazione degli strumenti chirurgici e l’introduzione dei robot, inoltre, consentono di rendere le operazioni sempre meno invasive, aumentando l’efficienza del chirurgo e riducendo sensibilmente il periodo di convalescenza del paziente.
L’analisi della sinergia tra nuove emergenti tecnologie (quali la realtà virtuale, la realtà aumentata, la robotica e l’interazione uomo-macchina) e la medicina è l’obiettivo di questa scuola che, permettendo il confronto tra ingegneri e medici mira a fornire una panoramica sulle più avanzate tecnologie disponibili, sulle loro potenzialità e sulla loro reale efficacia in medicina attraverso la presentazione di diverse applicazioni sperimentali e cliniche.
La Scuola ha la durata di 22 ore distribuite in 3 giornate (lezioni teoriche e pratiche, sessioni espositive e dimostrative a cura di aziende specializzate nel settore, centri di ricerca e università) ed è aperta a medici, ingegneri, fisici, matematici, biologi, ricercatori ed esperti nelle tematiche sopra descritte.
Le lezioni si terranno presso il Laboratorio Diffuso di Ricerca Interdisciplinare Applicata alla Medicina (DReAM) dell’Ospedale “V. Fazzi” di Lecce. Il DReAM, nato a seguito di un accordo tra l’Università del Salento e l’ASL Lecce, ha come obiettivi il trasferimento tecnologico dall’Università alla ASL Lecce al fine di generare un’innovazione dei processi di governo e dei servizi sanitari anche in un’ottica di riduzione e controllo del risk management e di ottimizzazione della spesa sanitaria.
La partecipazione alla Scuola prevede il conseguimento di crediti 20,2 ECM per gli operatori sanitari, 22 CFP per gli ingegneri iscritti all’Ordine e di 4 CFU per gli universitari.

AREE TEMATICHE
  • ambienti virtuali e grafica 3D
  • visualizzazione 3D
  • elaborazione di immagini mediche
  • realtà aumentata in medicina e chirurgia
  • serious game in medicina e chirurgia
  • pazienti virtuali
  • simulazione fisica degli organi
  • interfacce avanzate per la diagnosi
  • piattaforme per la pianificazione chirurgica preoperatoria
  • chirurgia guidata da immagini
  • simulazione e training in chirurgia mini-invasiva
  • interazione avanzata con dati ed immagini del paziente
  • robotica chirurgica
  • sistemi per la riabilitazione
  • interfacce brain-computer (BCI)

COMITATO ORGANIZZATORE

  • Lucio Tommaso De Paolis (Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, Università del Salento)
  • Giovanni Aloisio (Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, Università del Salento)
  • Michele De Benedetto (Ospedale “Vito Fazzi”, Lecce)
  • Michele Maffia (DiSTeBA, Università del Salento)

DOCENTI

  • Giovanni Badiali (Policlinico S. Orsola-Malpighi, Bologna)
  • Vitoantonio Bevilacqua (Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione - Politecnico di Bari)
  • Mario Bochicchio (Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, Università del Salento)
  • Roberto Bortoletto (Dip. di Ingegneria dell’Informazione, Università di Padova)
  • Ilaria Bortone (PERCRO Laboratory, Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa)
  • Sergio Casciaro (Istituto di Fisiologia Clinica – CNR, Lecce)
  • Roberto Chiavaroli (Ospedale “Santa Caterina Novella”, Galatina)
  • Antonio Cisternino (Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza”, S. Giovanni Rotondo)
  • Roberto Cocchi (Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza”, S. Giovanni Rotondo)
  • Chiara Copelli (Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza”, S. Giovanni Rotondo)
  • Giorgio De Nunzio (Dipartimento di Matematica e Fisica, Università del Salento)
  • Lucio Tommaso De Paolis (Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, Università del Salento)
  • Italo Epicoco (Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, Università del Salento)
  • Vincenzo Ferrari (EndoCAS – Center for Computer Assisted Surgery, Pisa)
  • Cosimo Damiano Gianfreda (Ospedale “Vito Fazzi”, Lecce)
  • Barbara Gili Fivela (CRIL – Centro di Ricerca Interdisciplinare sul Linguaggio, Università del Salento)
  • Mirko Grimaldi (CRIL – Centro di Ricerca Interdisciplinare sul Linguaggio, Università del Salento)
  • Sara Invitto (DiSTeBA, Università del Salento) – Marco Mancarella (Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo, Università del Salento)
  • Alessandro Melatini (Ospedale “Vito Fazzi”, Lecce) – Giuseppe Nicolardi (DiSTeBA, Università del Salento) – Giuseppe Palestra (LACAM Laboratory, Università di Bari)
  • Guglielmo Paradies (Ospedale Pediatrico “Giovanni XXIII”, Bari)
  • Francesco Ricciardi (Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, Università del Salento)
  • Andrea Tinelli (Ospedale “Vito Fazzi”, Lecce)
  • Daniele Vergara (DiSTeBA, Università del Salento)
  • Tiziano Verri (DiSTeBA, Università del Salento)

Scarica la brochure qui

 

 

MIMOS Movimento Italiano Modellazione e Simulazione - Associazione culturale senza scopo di lucro - Corso Marche 41 – 10146 Torino - CF 97623370018