USER PASSWORD
Testo
 

  CALENDARIO
SET 2021
L
M
M
G
V
S
D
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930
EVENTI SIM&VR
HOME PAGE
INFO GENERALI
 Benvenuto
 Chi Mimos
 Un po' di Storia
 Statuto
 Regolamento
 Consiglio Direttivo
 Per Associarsi
LAVORI IN CORSO
 Spring School 2019
 MIMOS Simulation Day 2019
 Salento AVR 2019
 SimulTech 2019
 BIC 19
ARTICOLI e NEWS
 2003
 2002
 2004
 2006
 2007
 2008
 2009
 2010
 2011
 2012
 2013
 2014
 2015
 2016
 2017
 2018
CONVEGNI MIMOS
 2001 Annuale
 2002 Annuale
 2003 Annuale
 2004 Annuale
 2005 Annuale
 2006 Annuale
 2006 HLA
 2007 Annuale
 2008 Convegni
 2009 Convegni
 2010 Convegni
 2011 Convegni
 2012 Convegni
 2012 Il Decennale
 2014 Convegni
 2013 Convegni
 2015 Convegni
 2016 Convegni
 2017 Convegni
 2018 Convegni
EVENTI SIM&VR
 2006
 2007
 2009
 2008
 2010
 2011
 2012
 2013
 2014
 2015
 2017
 2016
 2018
 2019
Pubblicazioni
 Pubblicazioni 2009
 Atti pubblicati 2011
PREMIO MIMOS
 2004
 2005
 2006
 2009
 2011
 2013
 2016
 2018
TESI E RICERCHE
 2003
 2007
 2008
 2009
CORPORATE CORNER
 Le Aziende di MIMOS
CONTATTI
 E-mail
 Pubblica con noi
 Segnala chi fa 3D!
ENGLISH NEWSLETTER
 2014
 2015
NEWSLETTER
 2007
 2008
 2009
 2010
 2011
 2012
 2013
 2014
 2015
 2016
AFFILIATI & PARTNER
NEWSLETTER
CORPORATE
10/12/2015
MIMOS 2016: Call for Abstract & Sponsor
MIMOS 2016 - Giornate di Studio MIMOS
7 - 8 aprile 2016 – Roma
Casa dell’Aviatore – Viale dell’Università, 10
www.mimos.it/MIMOS2016

CALL FOR  ABSTRACT – CALL FOR SPONSOR

SCOPO
Dopo il successo del Decennale MIMOS del 2012, l’attivazione di MIMOS nei circuiti internazionali, ed alcuni eventi su settori emergenti, tornano le giornate MIMOS dedicate alle applicazioni nei settori che tradizionalmente sono stati oggetto degli eventi organizzati dall’associazione.

MIMOS organizza una serie di workshop racchiusi in due giornate in modo da riattivare il circolo virtuoso del networking, permettendo lo scambio di esperienze tra settori diversi che ha costituito il fattore di successo in quindici anni di attività di MIMOS.

È prevista la presenza di relatori provenienti in modo prevalente da Industria ed Accademia, che avranno modo di illustrare i propri lavori ed esperienze ad una vasta platea costituita da professionisti dei settori applicativi oggetto dei singoli workshop provenienti anch’essi dal mondo industriale, universitario e militare.

La diversità di esperienze che saranno oggetto dei lavori contribuirà notevolmente all’accrescimento culturale degli intervenuti sulle eccellenze italiane nel mondo della simulazione e realtà virtuale, consentendo allo stesso tempo la creazione di sinergie tra mondi diversi.

I singoli workshop sono:
  • HistorySim dedicato alla ricostruzione di eventi significativi delle guerre del passato, in occasione delle celebrazioni per il Centenario della I Guerra Mondiale;
  • MMVR_Italy dedicato alle applicazioni della realtà virtuale in medicina e chirurgia, in contemporanea con la analoga conferenza di Los Angeles;
  • Recovering Cultural Heritage dedicato al tema della ricostruzione virtuale di beni culturali non più visitabili dal vero;
  • Sim&Sea dedicato agli aspetti della simulazione nel contesto marittimo;
  • EmergencySim dedicato alla simulazione per la gestione di situazioni di emergenza e di crisi, nella ricorrenza dei 50 anni dell’alluvione di Firenze e dei 40 anni dal terremoto nel Friuli;
  • SeriGamEx dedicato all’impiego (Exploitation) dei Serious Games nell’Industria.
Nel seguito si riportano le specificità di ciascuno di essi.

General Chair
  • Paolo Proietti – Presidente MIMOS – Selex ES, Roma
Workshop Program Chairs
Il Comitato Scientifico ha il compito di valutare i lavori che verranno sottomessi per ciascun workshop in modo da definire il programma dell’evento che possa raggiungere al meglio gli obiettivi dell’evento stesso.
Per ogni workshop è stato individuato un Program Chair costituito da un membro de Consiglio Direttivo di MIMOS di riferimento per l’argomento e da un esperto del settore. Altri esperti saranno coinvolti per la valutazione dei paper sottomessi e per la definizione del programma.

HistorySim
In occasione delle celebrazioni per il Centenario della I Guerra Mondiale (1915-18), MIMOS organizza questo workshop dedicato alla Simulazione Storica.
Per simulazione storica si intende la ricostruzione di eventi significativi accaduti durante il passato, non necessariamente riferiti alla Grande Guerra, mediante l’impiego delle moderne tecniche e metodiche di modellazione e simulazione, riproducendo l’evoluzione dell’evento secondo vari punti di vista, fornendo nello stesso tempo una ricostruzione fedele e la possibilità di una analisi dell’accaduto in funzione della variabilità dei parametri in gioco.
La simulazione così ricostruita assume sia una valenza storica, dovuta alla riproducibilità dell’evento, sia militare, offrendo la possibilità di valutare le dottrine dell’epoca e verificando eventuali diversi scenari possibili al variare delle azioni condotte, sia didattica come strumento dell’apprendimento della storia.
Obiettivo del workshop è portate all’attenzione del pubblico alcune esperienze, siano esse serious games (non videogiochi), simulazioni virtual o constructive che possano essere illustrate operativamente mediante una dimostrazione durante il convegno.
Come ritorno a lungo termine che il workshop si prefigge è quello di far si che emerga nei vari Stati Maggiori la necessità di realizzare un potente strumento di Simulazione operativa (analisi operativa) per studiare ed analizzare le soluzioni strategiche adottate in passato e nelle recenti campagne e missioni, e che possa essere utilizzato anche come un ottimo strumento di formazione e addestramento sfruttando la tecnologia della Simulazione ed in particolare della Simulazione Addestrativa militare.

Workshop Program Chair
  • Paolo Proietti – Presidente MIMOS – Selex ES, Roma
  • Col. Michele Turi – Comando Artiglieria Esercito Italiano, Bracciano (RM)
MMVR_Italy
Negli ultimi anni i progressi nell'ingegneria e nelle tecnologie informatiche hanno permesso lo sviluppo di avanzati sistemi per facilitare la diagnosi, migliorare la pianificazione chirurgica pre-operatoria ed effettuare un accurato addestramento su realistici simulatori virtuali. Inoltre, nuove tecnologia quali la realtà aumentata forniscono sistemi che possono aiutare il chirurgo durante la reale procedura chirurgica grazie alla visualizzazione accurata di organi e informazioni virtuali sugli organi interni del paziente e, quindi, riducendo le limitazioni proprie della chirurgia mini invasiva. Tutto ciò sta contribuendo a modificare in modo radicale la pratica medica e la gestione della salute.
L’analisi della sinergia tra nuove tecnologie, quali la realtà virtuale e aumentata, la visualizzazione 3D, l’interazione uomo-macchina, e la medicina è l’obiettivo di questo workshop che mira a fornire una panoramica sulle possibilità offerte da queste tecnologie, sulle loro potenzialità e sulla loro reale efficacia permettendo il confronto tra ingegneri e medici e presentando alcune avanzate applicazioni sperimentali e cliniche.
Le aree tematiche del workshop riguardano gli aspetti metodologici e applicativi della Realtà Virtuale in Medicina e Chirurgia che includono (ma non sono limitati a):

  • Pazienti virtuali
  • Simulazione in:
    - chirugia
    - medicina
    - riabilitazione
    - emergenza
    - nuove applicazioni
  • Sistemi per addestramento e pianificazione
  • Serious games
  • Tecnologie a supporto della simulazione medica
    - modellazione
    - interfacce aptiche
    - sistemi di visualizzazione 3D
    - nuove modalità di interazione
  • Realtà Aumentata
Workshop Program Chair
  • Lucio Tommaso De Paolis – Vice Presidente MIMOS – Università del Salento, Lecce
  • Nicola Di Lorenzo – Dipartimento Chirurgia Generale Università di Tor Vergata, Roma (tbc)
Recovering Cultural Heritage
Le notizie degli ultimi tempi provenienti dalle zone del pianeta soggette a situazioni di conflitto dove viene continuamente perpetrato la distruzione i beni archeologici e culturali hanno portato la comunità scientifica, e non solo, a cercare di salvare quanto più possibile la memoria di tali beni cercando di farli rivivere almeno nella loro ricostruzione virtuale.

Nell'ultimo ventennio si sono sviluppate discipline, che possono essere raccolte nel più ampio concetto di Digital Heritage, che hanno discusso ed evidenziato l'importanza degli strumenti della virtualità a favore della conoscenza del patrimonio culturale espresso alla scala architettonica, urbanistica e territoriale, sia la stessa identità del manufatto virtuale quando medium culturale esposto nei musei virtuali.

Tra queste, stanno riscuotendo grande interesse quelle dedicate alla ricostruzione 3D dei manufatti distrutti, grazie, da un lato, alle tecnologie di scansione, dall'altro alle più recenti tecniche fotogrammetriche non orientate, che permettono di usare banche dati fotografiche generiche (ad es. Google) come dati di input estremamente efficaci. A completare il quadro degli strumenti, ecco comparire software di fotomodellazione automatica e di editing dei modelli già orientato all'utilizzo finale su piattaforme scientifiche o installazioni museali generiche. È grazie a questo (ma non solo) insieme di strumenti che oggi è possibile recuperare virtualmente la memoria dei beni culturali non più fruibili, sia perché distrutti da mani incoscienti o da catastrofi naturali, o per ulteriormente salvaguardarli.
Il workshop vuole presentare progetti e soluzioni realizzate o in corso di realizzazione che consentano di fruire di tali beni anche mediante una dimostrazione durante il convegno.

Workshop Program Chair
  • Davide Borra - Consiglio Direttivo MIMOS, NoReal, Torino
  • Sofia Pescarin – CNR ITABC, Roma (tbc)
Sim & Sea
Il Mare è un mondo complesso e l'Uomo ne affronta la sfida da sempre con grande impegno sfruttando al meglio le proprie capacità, tecnologie e tradizioni.

La complessità di questo ambiente, così come le opportunità che ci offre, sono articolate e comprendono tematiche variegate e diverse; in questo contesto le metodologie di Modelling & Simulation (M&S) risultano fondamentali come strumento di investigazione multidisciplinare esteso capace di creare un mondo virtuale interoperabile ove sperimentare nuovi concetti e nuove strategie. Sotto questo profilo il Workshop "La Simulazione e il Mare" si focalizza su alcune tematiche di sicura attualità legate al Mare come risorsa da utilizzare e difendere con efficacia e efficienza sia nel contesto portuale e logistico, sia in quello marittimo di navigazione e difesa. La nostra Nazione offre a questo riguardo esempi di eccellenza sia nel mondo della Ricerca che in quello nell’Industria sviluppando e curando il "lato mare" della simulazione in funzione delle peculiarità del suo territorio e della presenza di centri di eccellenza nel settore dell’Industria Navale, nei sistemi di Difesa Navali e Marini, nella Terminalistica Portuale sia merci che passeggeri e nell’addestramento.

Il Workshop “Sim & Sea, La Simulazione e il Mare” invita a proporre contributi da parte degli autori su diverse applicazioni del M&S nel Mare che includono, ma non sono limitate, alle seguenti tematiche:
Autonomous Underwater Vehicle Simulation
  • Live, Virtual & Constructive Marine Simulators
  • Marine Virtual Prototyping
  • Simulation Based Naval Design
  • Oil and Gas Simulation
  • Ship Simulation
  • Simulation and Sea Keeping
  • Port and Logistics Simulation
  • Training & Simulation in Marine Environment
  • M&S in Naval Defense
  • Interoperable Naval Simulation
  • Homeland Security within Marine Domain
  • Sea and Serious Games
  • Underwater and Surface M&S
  • Unmanned Surface Vehicles Simulation
  • ROV Simulation
Workshop Program Chair
  • Agostino Bruzzone - Consiglio Direttivo MIMOS, Università di Genova
  • Aldo Zini - Consiglio Direttivo MIMOS, CETENA, Genova
EmergencySim
Nella ricorrenza dei 50 anni dall’alluvione di Firenze del 4 novembre 1966, e dei 40 anni del terremoto del Friuli del 6 maggio del 1976, che hanno lasciato profonde tracce nel passato, hanno dimostrato come ci sia la necessità di interventi logistici ed assistenza immediata.
Le squadre di soccorso devono intervenire nel minor tempo possibile su di un territorio trasformato dall'evento disastroso, trovandosi di fronte scenari non prevedibili, decidendo quali mezzi utilizzare, come far evacuare le persone in pericolo e così via.
Le tecnologie informatiche di ultima generazione, le applicazioni per dispositivi mobili (smartphone, tablet, e computer portatili) fino alle applicazioni di realtà virtuale possono servire a salvare vite umane in queste occasioni.

Attraverso la simulazione degli scenari del disastro si addestrano meglio le squadre d'intervento, le squadre mediche, chi decide la logistica dei mezzi di supporto, le vie di fuga e così via, offrendo un notevole strumento di supporto alle decisioni e di stesura dei piani di emergenza.
Scopo del workshop è favorire l'incontro e lo scambio di esperienze ed idee sull'utilizzo della realtà virtuale e della simulazione nella previsione e gestione dei disastri e delle emergenze, nel senso più ampio del termine.
Esempi di emergenze includono (ma non sono limitati a): incendi, emergenze sanitarie, fenomeni naturali (come terremoti, inondazioni ed uragani) o altre calamità che colpiscono aree popolate, incidenti aerei, navali e ferroviari,  comportamenti pericolosi della folla nel corso di un grande evento pubblico, un guasto a bordo di un aereo, la gestione degli eventi di crimine violento, …
Le applicazioni della realtà virtuale alle emergenze possono essere impiegate da figure eterogenee che includono i diversi specialisti del dominio (vigili del fuoco, protezione civile, servizi medici di emergenza, forze dell'ordine, responsabili della sicurezza in aziende pubbliche o private, e su mezzi di trasporto, ...), ma anche i comuni cittadini (ad esempio, nel caso di applicazioni di training e serious game che insegnano come comportarsi correttamente nei vari tipi di emergenza e preparano ad affrontare l'elevato stress di tali situazioni).

Workshop Program Chair
  • Ten. Col. Marco Biagini - Consiglio Direttivo MIMOS, NATO M&S CoE, Roma
  • TBD
SeriGamEx for Industry
I Serious Games sono simulazioni virtuali interattive che si presentano con la veste di gioco pur avendo finalità serie: educazione, formazione, addestramento, ecc. Riproducono situazioni reali nelle quali raggiungere un obiettivo mediante l’impiego di conoscenze e l’attuazione di strategie, sperimentando le dinamiche di reazione del sistema alle azioni del giocatore. L’elevata personalizzazione, il forte coinvolgimento, la possibilità di assimilare rapidamente i contenuti, la forma ludica piacevole e l’interattività dei Serious Games consentono di realizzare efficaci applicazioni.

Tale metodologia di addestramento sta trovando sempre maggiore interesse nella comunità di simulazione ed addestramento a livello internazionale, a seguito dei seguenti vantaggi:
  • le attuali giovani generazioni hanno sicuramente molta maggiore familiarità con le tecnologie dei videogiochi e quindi sono in grado di assimilare molto più rapidamente con tale tecnologie rispetto alle metodiche tradizionali;
  • consentono un alto livello di immersione e coinvolgimento che incrementa l’efficacia dell’addestramento stesso rispetto ad altri metodi;
  • l’esercitazione pratica in condizioni di sicurezza anche in scenari di notevole difficoltà nel mondo reale;
  • la possibilità di fare addestramento “collaborativo”;
  • risparmi attraverso il ri-uso delle esercitazioni.
Le piattaforme più diffuse per serious game sono architetturalmente molto simili ai moderni video giochi. La simulazione tratta tutti gli aspetti, dal rendering fino agli aspetti derivanti dalla fisica e le applicazioni dell’intelligenza artificiale e dello human behaviour, con possibilità di essere impiegati anche su singoli personal computer.
Scopo del workshop è evidenziare gli aspetti peculiari dei Serious Games nelle sue applicazioni nel mondo industriale sia per glia spetti addestrativi sia negli aspetti di definizione procedura e dei modelli organizzativi..

Workshop Program Chair
  • Paolo Proietti – Presidente MIMOS – Selex ES, Roma
  • Paolo Busetta - Delta Informatica, Trento
CALL FOR ABSTRACT & DEMO
Gli autori sono incoraggiati a sottomettere abstract che illustrino risultati teorici e pratici. Sono anche invitati abstract relativi a work-in-progress e dimostrazioni di nuovi tool o applicazioni. In particolare sono invitati a presentare dimostrazioni pratiche nell’ambito dei workshop dedicati alla simulazione storica ed ai beni culturali.
L’abstract dovrà contenere una chiara descrizione del lavoro che si intende presentare fornendo gli adeguati elementi per una valutazione tecnico-scientifica. Gli abstract dovranno avere una lunghezza circa di due pagine e potranno essere scritti in italiano o in inglese, e dovranno contenere: titolo della memoria, elenco degli autori e relative affiliazioni, relativi indirizzi di posta ed email di ciascun autore con in evidenza l'email dell'autore principale, e l’indicazione del relatore al convegno, utilizzando il template disponibile sul sito del convegno. Gli abstract sottomessi saranno sottoposti a revisione da parte del comitato tecnico-scientifico.

L’abstract (in formato PDF) dovrà essere sottomesso mediante il sito EasyChair all’indirizzo https://easychair.org/conferences/?conf=mimos2016 dove indicare il workshop di interesse tra le keywords.
In funzione del numero dei lavori pervenuti e considerando che ciascun workshop è limitato ad una sola giornata, alcuni lavori ritenuti validi saranno accettati e proposti per una Sessione Poster. È comunque possibile sottomettere dei lavori direttamente in qualità di poster.

PUBBLICAZIONE ATTI
Gli atti del convegno saranno pubblicati sul sito di MIMOS in accordo alle liberatorie che ciascun autore rilascerà ed il cui modulo è scaricabile sul sito dell’evento. Gli atti consisteranno, per ogni contributo, dell’abstract accettato, della presentazione o poster in formato PDF e, eventualmente, di un articolo descrivente il lavoro stesso.

CALL FOR SPONSORHIP
È prevista la possibilità alle aziende interessate di sponsorizzare l’evento in modo da avere una adeguata visibilità durante l’evento mediante pubblicazione del proprio logo su tutto il materiale del Convegno (sito, locandine, ecc.) ed eventuale spazio espositivo dei propri prodotti e soluzioni.
Per le attività di sponsorship sono previste delle quote differenziate in funzione della visibilità richiesta:
  • sponsorizzazione semplice: € 750,00, a cui corrisponde la pubblicazione del proprio logo su tutto il materiale del Convegno (sito, locandine, ecc.).
  • sponsor espositore: € 1.500,00, che, oltre la pubblicazione del proprio logo su tutto il materiale del Convegno (sito, locandine, ecc.), consente la esposizione dei propri prodotti e soluzioni nell’area espositiva del Convegno.
È possibile definire anche soluzioni di sponsorizzazione di maggior visibilità (coffee break, pranzo, …) tenendo anche conto della prevista affluenza di circa 150 persone, distribuite nelle varie sessioni, per ogni giornata del Convegno.
Ulteriori informazioni possono essere richieste via email all’indirizzo roma@mimos.it o segreteria@mimos.it.

REGISTRAZIONE
La partecipazione al convegno è gratuita per tutti Soci MIMOS previa registrazione entro il giorno 1 Aprile 2016, tramite il sito www.mimos.it/MIMOS2016, al cui indirizzo saranno poste tutte le informazioni necessarie. I partecipanti non ancora associati a MIMOS potranno partecipare all’evento regolarizzando la propria adesione come Socio Ordinario di MIMOS anche direttamente durante l’evento stesso. Ulteriori informazioni possono essere richieste via email all’indirizzo roma@mimos.it o segreteria@mimos.it.

DATE IMPORTANTI
Emissione Call for Paper: 10 Dicembre 2015
Sottomissione abstract deadline: 15 febbraio 2016
Notifica agli autori: 28 Febbraio 2016
Pubblicazione programma e apertura registrazioni online: 8 Marzo 2016
Chiusura registrazioni: 1 Aprile 2016
Convegno: 7-8 Aprile 2016

PROGRAMMA DEL CONVEGNO


Giovedì 7 aprile

HistorySim

EmergencySim

SeriGamEx Industry

Venerdì 8 aprile

MMVR_Italy

Recovery CH

Sea&Sim


SEDE DEL CONVEGNO
Il convegno si terrà presso
Casa dell’Aviatore
Viale dell’Università 20
00185 Roma
http://www.casaviatore.it/16-2/
MIMOS Movimento Italiano Modellazione e Simulazione - Associazione culturale senza scopo di lucro - Corso Marche 41 10146 Torino - CF 97623370018